Fabrizio Giannuzzi
Home. Biographie. Musik. Bücher/CDs. Kontakt.

Il Signor S. Pellica di Fabrizio Giannuzzi è un romanzo originale. Coniuga a modo proprio Guareschi con Kafka con grande disinvoltura. Il ritmo è rapido, visionario, filmico. Giannuzzi pensa per immagini in azione. Crea ambienti come schizzi da fumetto energico ed immediato, pensosi, però, molto pensosi. I personaggi entrano ed escono come da un sipario- matriosca, creando caos dialoganti. Davvero interessante questa tessitura quasi interamente ossimorica, mentre procede per stupori accattivanti. Si alternano capitoli dialogici a capitoli espositivi- introspettivi, quieti e profondi, paiono come l’attimo prima dell’accelerazione prima di riprendere velocità. E’ un continuo dall’io al mondo e all’etica: il mondo come mondi possibili, la pluralità dei soggetti. Il mondo come visione, immagini sogni amore musica geometrie armoniche. E dal mondo si arriva alla storia, alla piccola- grande storia di S. Pellica. Forse il mondo è davvero solo sogno.  Giannuzzi- Pellica sembra metterci sull’avviso che dura da sempre il conflitto tra chi narra il mondo e chi lo domina. Sceglie comunque il grimaldello che scardina la porta d’accesso ai corridoi dell’anima dove si cammina con i passi lenti dell’incerta essenza umana.

 

Lorella Rotondi, www.lorellarotondi.com